Salta il menu di scelta rapide e vai al contenuto

Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna

Torna alle scelte rapide

 Laveria La marmora_01 Foto Parco Geominerario.jpg

 

PARCO GEOMINERARIO

STORICO AMBIENTALE DELLA SARDEGNA

 

La Sardegna è unica nel Mediterraneo per caratteristiche ambientali, geologiche, biologiche, per i paesaggi naturali spettacolari nella morfologia delle coste e dei rilievi interni, le cavità sotterranee e le aree archeologiche che ne fanno per varietà e rilevanza, un piccolo ma intero continente.

L’attività mineraria ha modellato il paesaggio e insieme l’antica cultura delle popolazioni minerarie creando un’ambiente in cui il fascino della storia accompagna il visitatore tra le splendide testimonianze di archeologia industriale, in mondi sotterranei e a contatto con la magnifica natura sarda.

Suggestivi villaggi operai, pozzi di estrazione, migliaia di chilometri di gallerie, impianti industriali, antiche ferrovie, preziosi archivi documentali e la memoria di generazioni di minatori rendono il Parco una nuovo grande giacimento culturale da scoprire.

Continua a leggere

 

_____________________

Presentazione del film documentario

LE SPOSE DEL GRAND HORNU

Carbonia - Teatro Centrale

18 Dicembre 2017, ore 21

 

Locandina_presentazione Grand_Hornu

Lunedì 18 dicembre 2017, presso il teatro Centrale di Carbonia, con inizio alle ore 21, avrà luogo la presentazione del film documentario Le spose del Grand Hornu, curato dalla Giornalista Carmina Conte e dal Regista Paolo Carboni. La presentazione, prima nazionale, si inquadra nelle celebrazioni per il 79° anniversario della fondazione della Città di Carbonia.

L’evento è organizzato dal Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna e dal Comune di Carbonia con il concorso della Regione Autonoma della Sardegna, della FASI e della Società Umanitaria Cineteca Sarda.

Il film

Le spose del Grand Hornu, realizzato con il contributo del Parco Geominerario, è ambientato tra il Bacino Carbonifero del Sulcis Iglesiente, la Grande Miniera di Serbariu, a Carbonia, e quello del Borinage e della Vallonia in Belgio, nell'area del Grand-Hornu, comune di Boussu-Hornu, già centro direzionale delle miniere di carbone, oggi Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Attraverso una serie di interviste inedite, intercalate da immagini realizzate suoi luoghi di lavoro o provenienti dall'archivio della Cineteca Sarda, si racconta il dramma dei minatori sardi emigrati in massa nelle miniere di carbone del Belgio negli anni 50 del secolo scorso in seguito agli accordi sottoscritti dal governo italiano con quello belga, attirati dal miraggio di una vita migliore. Di rilievo la ricerca storica che si sviluppa in un'ottica originale e mai indagata prima, quella offerta dalle testimonianze delle donne, siano esse fidanzate, giovani spose, vedove o figlie.

La Menzione Speciale

Il film è stato  insignito della  Menzione Speciale al Concorso Nazionale “Storie di Emigrati sardi”, indetto nel 2009 dalla FASI in collaborazione con la Regione Sarda e la Società Umanitaria Cineteca Sarda.

 _____________________

   

Nuovo logo Parco Geominerario

 

 La Miniera di Funtana Raminosa a Gadoni

Un tesoro immerso nel verde dei boschi della Barbagia

Banner Convegno Funtana Raminosa

di Tarcisio Agus

Commissario Straordinario del Parco Geominerario

 Sabato 2 Dicembre 2017, presso il Centro Polifunzionale di Gadoni, si è tenuto un importante convegno intitolato “Funtana Raminosa: una miniera di opportunità”. Ai lavori, moderati dalla gadonese Veronica Moi, hanno preso parte il Sindaco di Gadoni Francesco Mario Peddio e l'Assessora Regionale all'Industria Maria Grazia Piras.

La giornata di studi ha visto il contributo di diversi e qualificati oratori. Tuttavia, la presenza del Parco Geominerario è stata particolarmente apprezzata perché ritenuta necessaria al dibattito sul futuro dell’importante sito minerario che ha forgiato la comunità gadonese, immersa fra le splendide montagne della Barbagia. “Funtana Raminosa” è infatti compresa fra i siti che l’Ente intende riaprire alla fruizione entro il 2018, rendendola un’importante attrattore culturale e turistico della terza area del Parco che dalla storica miniera prende il nome .

Il toponimo “Funtana Raminosa”, letteralmente “Fontana del rame”, suggerisce quale significativo valore abbia avuto questo minerale nel più ampio contesto della Storia della Sardegna. Infatti, combinato con lo stagno, fu ampiamente utilizzato sin dall’epoca nuragica per la produzione del bronzo. Tale prezioso metallo, abilmente fuso e lavorato, caratterizzò una parte importante dell'era nuragica, risalente al XIII secolo a.C., con la produzione dei bronzetti, raffiguranti personaggi delle varie classi sociali, animali domestici, vasi, carri e navicelle.

Visitare “Funtana”, così come la chiamano amorevolmente i gadonesi  è sempre una emozione. Distante dall'abitato alcuni chilometri, siede sul costone della colorata montagna ricoperta da noccioleti e roverelle, sovrastando il rio “Saraxinus”.

Il primo colpo d' occhio, arrivando a “Funtana”,  è catturato dalla splendida struttura della laveria che si distende a gradoni, con le sue ampie finestre rettangolari, quadrettate all' inglese.

Il sito, protetto dai gadonesi e dall'opera incessante di Igea s.p.a che lo ha restaurato e lo custodisce, ne hanno conservato integra la struttura e la sua articolazione, con tutte le attrezzature e macchinari necessari alla separazione del minerale dallo sterile, dovuto all'abbattimento complessivo del filone minerario e della roccia che lo conteneva.

Aprire il portone ligneo, quasi stessimo entrando in una vecchia cantina, è suggestivo, e subito ci assale l'acro odore delle sostanze chimiche utilizzate nell' articolato  complesso industriale.

Dall'alto della laveria, ove inizia un vero e proprio “percorso emozionale”, si vedono i tre fusti lignei che contenevano la soluzione di cianuro di sodio, primo elemento chimico nel processo di separazione gravitazionale. Seguono a cascata il mulino di frantumazione primaria e l'ulteriore impianto di trattamento che rende lo scavato quasi polvere, in preparazione dell'ultimo passaggio, legato alle celle di flottazione ove avviene la definitiva separazione: minerale e sterile.

Molti macchinari funzionano ancora e danno la reale sensazione del complesso dei suoni e rumori che invadevano i locali, coprendo ogni altra sorgente sonora, compresa quella degli operai che avvolti dall'articolato frastuono, operavano in silenzio con movimenti ed azioni decise perché  i macchinari non si inceppassero.

“Funtana” non è un luogo accattivante solo per la laveria, abbiamo detto del paesaggio incontaminato ed immerso in un silenzio irreale, essa custodisce anche altri scorci, come l' impianto della seconda teleferica, resasi necessaria per il trasporto dei minerali, in testa alla laveria per il suo ambiente scosceso, nonché una sorta di villaggio minerario che fra gli anni Trenta e Quaranta del secolo scorso prevedeva di ospitare almeno 2200 operai, dotandolo persino di aviosuperficie. Progetto che rimase in buona parte sulla carta, ma che non ha sminuito l'importanza della strategica miniera di rame, costituita da una rete di gallerie ove la natura, dopo esser stata privata del prezioso minerale, rende ancora oggi omaggio al visitatore con una splendida tavolozza di colori nei bui meandri del sottosuolo, cosparsi da variegate cristallizzazioni di solfati di rame verde - azzurro che ci trasportano in un mondo irreale e fantastico.

Convegno_Funtana Raminosa

Un momento dei lavori della giornata di studio

 

Funtana Raminosa

 Le strutture della laveria

 

Funtana Raminosa_laveria_macchinari

 I macchinari

 

Funtana Raminosa_laveria

La visita agli impianti

 

Funtana Raminosa_azione

Miniera di Funtana Raminosa. Societè Anonyme des Mines de Cuivre de Sardaigne. Certificato di una azione al portatore del valore di 100 Franchi emesso nel 1920 e stampato da Imp. Robert Freres di Nantes.

(Arch. Parco Geominerario)

 _____________________

 

Nuovo logo Parco Geominerario

  

Comunicazione del Commissario Straordinario agli Assessori dell'Industria e dei Lavori Pubblici della Regione Autonoma della Sardegna, al Commissario Straordinario della Provincia Sud Sardegna ed ai Sindaci di Guspini e Arbus sulla Strada Provinciale Montevecchio - Ingurtosu

 

 _____________________

 

Nuovo logo Parco Geominerario

 

 Il Dott. Ciro Pignatelli è il nuovo Direttore del Parco Geominerario

A conclusione dell'iter concorsuale indetto con Deliberazione n. 9/2017 per la selezione del Direttore del Consorzio del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna, è stato dichiarato vincitore e nominato nuovo Direttore il Dott. Ciro Pignatelli.

Il Dott. Pignatelli, originario di San Marco in Lamis, è un funzionario del Ministero dell’Ambiente  e della Tutela del Territorio e del Mare. Dal 2013 al 2016 è stato Direttore dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago de La Maddalena.

 _____________________

 


 

 Nuovo logo Parco Geominerario

 

 Approvazione atti della commissione giudicatrice del procedimento indetto con determinazione n. 222/2016.

Graduatoria degli ammessi a contributo

Determinazione n. 69 del 6 giugno 2017

Graduatoria ammessi a contributo. Correzione errore materiale

Determinazione n. 73 del 15 giugno 2017

 _____________________

 

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PER IL RUOLO DI DIRETTORE DEL CONSORZIO DEL PARCO GEOMINERARIO STORICO ED AMBIENTALE DELLA SARDEGNA

 Scadenza presentazione domande: 13 aprile 2017, ore 13

 Delibera n. 9 del 7 marzo 2017 - Bando Selezione Pubblica e modulistica

Deliberazione n. 13 del 16.03.2017. Rettifica dell'avviso pubblico per il conferimento di un incarico di Direttore del Consorzio del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna

Deliberazione n. 18 del 09.05.2017. Attuazione Deliberazione n.9 del 7 marzo 2017 concernente Avviso di selezione pubblica per il conferimento di un incarico per il ruolo di Direttore del Consorzio Parco Geominerario. Nomina della Commissione di cui all'Art. 5 dell'Avviso

 

ERRATA CORRIGE

Correzione di errore materiale dell' art. 3 comma 7 dell'avviso pubblico di selezione  per il conferimento di un incarico per il ruolo di direttore del Consorzio del Parco Geominerario 

 L'art. 3, comma 7, è così corretto: "non aver riportato condanne penali, ovvero dare indicazione delle condanne riportate, la data di sentenza dell'Autorità Giudiziaria che l'ha emessa (anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto, o perdono giudiziale)".

 

 _____________________

 

Al via l’istituzione di un elenco di Guide professioniste per le esigenze del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna

Iglesias, 16 febbraio 2017

Il Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna, con Deliberazione del Commissario Straordinario, il 14 febbraio 2017 ha pubblicato un Avviso di manifestazione di interesse per la formazione di un elenco Guide Turistiche o Ambientali Escursionistiche, anche in possesso della idoneità tecnica come addetto alla prevenzione incendi e/o in possesso dell’idoneità come addetto al primo soccorso.  

Il provvedimento consentirà l’assunzione di personale qualificato da impiegare per il biennio 2017 – 2019 nei siti turistici – minerari ricadenti nelle aree comprese nel perimetro del Consorzio del Parco.

Si ricorda che sulla base di accordi di programma siglati di volta in volta con i Comuni Interessati e la partecipazione di IGEA S.p.a, l’Ente Parco gestisce attualmente i siti di interesse turistico garantendo il servizio di guida turistica.

I requisiti dei candidati

La selezione pubblica riguarderà professionisti iscritti nel registro della Regione Autonoma della Sardegna come Guide Turistiche e/o Ambientali Escursionistiche che nel biennio precedente abbiano prestato servizi analoghi per pubbliche amministrazioni o aziende private, siano in possesso delle necessarie idoneità come addetti alla prevenzione incendi e al primo soccorso e dimostrino la conoscenza di almeno due lingue straniere di cui una inglese.

Modalità di partecipazione

La domanda di iscrizione all’elenco, corredata di curriculum vitae,  potrà essere comunicata agli uffici del Parco entro le ore 13 del 15 marzo 2017 mediante PEC all’indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Per maggiori informazioni

Deliberazione del Commissario Straordinario n. 6 del 10.02.2017

Modulo domanda di partecipazione

 ___________________________________  

 

Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Fissazione compensi Commissario Straordinario Parco Geominerario

Decreto n.301 del 28 ottobre 2016 

 

___________________________________ 

 

Avviso di Manifestazione di interesse per la formazione di un elenco Guide professioniste per il biennio 2017 - 2019

 

Deliberazione del Commissario Straordinario n. 6 del 10.02.2017

 

 ___________________________________

 

Avviso pubblico per l'attribuzione di contributi a Enti Pubblici, soggetti privati singoli o associati, fondazioni ed associazioni per iniziative ed interventi riguardanti le seguenti tematiche:

a) Istruzione, Cultura ed Educazione Ambientale legate all'immagine del Parco;

b) Tutela e valorizzazione dei beni artistici, storici, geologici, minerari e antropologici presenti sul territorio o di rilevanza nazionale e internazionale;

c) promozione della pratica delle attività ricreative del tempo libero ecocompatibili.

 

Determinazione n. 222 del 02.11.2016 e Avviso Pubblico

Determinazione n. 19 del 01.03.2017 Convocazione in seduta pubblica del procedimento avviato con determina n. 222 del 02.11.2016

Precisazione

Gli allegati A e A1 citati nell'avviso costituiscono parte integrante e sostanziale del regolamento citato e possono essere scaricati al seguente link ....

 Si rammenta che per la predisposizione della domanda e della relazione descrittiva devono essere seguite le prescrizioni contenute nell'avviso, il quale costituisce "legge speciale" del procedimento.

_________________________

Avviso di indagine conoscitiva di mercato per l'eventuale formazione di un elenco di operatori interessati a svolgere, a chiamata, il servizio di Guida Turistica o Ambientale in possesso dell'Idoneità Tecnica come addetto alla Prevenzione Incendi e/o al Primo Soccorso e/o il Servizio di Addetto alla Prevenzione Incendi e/o il Servizio di Addetto al Primo Soccorso .....

 _____________________

Si informa che gli uffici dell'Ente sono aperti al pubblico dal lunedì al giovedì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00

 

Banner_News

 

 

 La grande Miniera di Masua

Convegno

1 Dicembre 2017

 

Convegno Masua Venerdì, 1 dicembre 2017

 

 

Continua a leggere...