Salta il menu di scelta rapide e vai al contenuto

Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna

Torna alle scelte rapide

Arburese, Guspinese - Villaggi minerari all'ombra del Linas

Itinerario Area Guspinese-Arburese “Miniere e Cervi”

Gli appassionati di mountain-bike possono arrivare a Montevecchio lungo la vecchia linea ferroviaria con inizio dalla periferia ovest di San Gavino.

In macchina l’itinerario è facile, superato Montevecchio (dove si può visitare la Direzione, il Museo dei Minerali, il Pozzo Sant’Antonio e parte dei cantieri sotterranei), si raggiunge Ingurtosu con un’ottima ma lunga strada sterrata. Ai lati della pista ruderi di villaggi, pozzi di estrazione e una ricca vegetazione, regno incontrastato del Cervo Sardo.

Ingurtosu incuriosirà per le eleganti architetture (da non perdere il palazzo della Direzione con un bellissimo arco in cui si infila la strada). Due le possibilità: verso Piscinas attraverso la valle di Naracauli (con i bellissimi resti della laveria Brassey) e fino alla costa e alle famose dune, con tappa obbligata all’albergo-ristorante Le Dune, un tempo deposito per minerali trasportati a valle da una piccola ferrovia.

Se invece si prosegue da Ingurtosu si raggiunge la miniera di S’Acquabona (strada sterrata in forte pendenza a scendere) oppure si prosegue per Gennamari, sulla strada che conduce alla Colonia Penale di Is Arenas.
Innumerevoli le passeggiate, sia d’estate che nelle altre stagioni, molti i sentieri segnalati (attenzione a non dare fastidio ai cervi). Per informazioni è bene rivolgersi al Museo di Montevecchio e alle guide che vi lavorano. Per la cartografia IGM: 546 sezioni  I e II.