Salta il menu di scelta rapide e vai al contenuto

Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna

Torna alle scelte rapide

Eventi

Il Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna alla 26ª "Sagra del Miele". Montevecchio, 24 - 25 agosto 2019

 

Locandina Sagra Miele 2019

 

Iglesias, 2 settembre 2019

La “Sagra del Miele”, si ripete puntualmente ogni anno nella ex Miniera di Montevecchio. Il 26° appuntamento che ha riportato l’importante iniziativa nel mese di agosto, ha avuto un grande successo di pubblico.

Nata dopo la chiusura della miniera, del maggio del 1991, la “Sagra del Miele”, guardava all’ambiente ancora incontaminato, per quelle parti non intaccate dagli scavi minerari e voleva ricordare simbolicamente, con le “api operaie”,  il lavoro dell’uomo in miniera.

Sono stati due giorni intensi con convegni, laboratori didattici ed escursioni. E’ stata, come consuetudine, anche l’occasione per mettere in mostra, non solo le variegate produzioni di miele del territorio, che si caratterizzano per i suoi sapori e profumi,  ma anche l’occasione per veicolare i prodotti tipici locali che vanno dal formaggio, ai salumi, al torrone  ed ai dolci.

Così pure l’artigianato locale, ha esposto le sue produzioni ancorate alla tradizione, come i cestini realizzati con i rami d’ ulivo o le ceramiche da mensa ed artistiche.

Il grande afflusso di visitatori ha impegnato tutte le strutture turistiche, riscontrando nei due giorni di sagra il tutto esaurito. Una boccata d’ossigeno per l’economia territoriale che sempre più si affida alle iniziative nel vecchio borgo minerario, in un mix di storia, paesaggio, cultura e ambiente.

Le due giornate hanno impegnato tutto lo staff della Cooperativa “Lugori” che gestisce il sito della miniera di Montevecchio.

Cinque percorsi di visita ad orario continuato, tanta la richiesta :

La direzione con tutti gli affreschi di fine ottocento e la sua sala blu delle feste.

Il Percorso Sant’Antonio, con la visita al pozzo, alloggi operai, l’ex deposito del minerale e le stalle.

Il percorso officine, ed i suoi macchinari, al supporto delle attività estrattive.

Il Percorso di Piccalinna, con il Pozzo San Giovanni, la sua sala argano e compressori, in un manufatto liberty di particolare suggestione per un complesso industriale.

La galleria “Anglo Sarda”, un percorso nell’antica miniera estrattiva,  che nel 1881 ospitò il pranzo regale, in un gradino di coltivazione, in occasione della visita del Principe Tommaso, venuto a Montevecchio ad inaugurare la laveria a lui dedicata.

Nella circostanza della sagra l’Amministrazione Comunale di Guspini ha voluto scoprire una targa per dare il giusto risalto storico al palazzo chiamato generalmente Direzione e che prima di tutto è stato il palazzo e la residenza dei “Sanna Castoldi”, con la sua cappella privata, titolari del complesso minerario, già di Giovanni Antonio Sanna e poi della figlia Zely ed Albero Castoldi, suo sposo.

 Prof. Tarcisio Agus

 

L'iInaugurazione della targa dedicata a Giovanni Antonio Sanna

L'inaugurazione della targa dedicata a Giovanni Antonio Sanna

 

Targa Sanna