Salta il menu di scelta rapide e vai al contenuto

Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna

Torna alle scelte rapide

Pozzo sacro di Funtana Coberta - Ballao

alt

Il territorio di Ballao custodisce uno dei più interessanti monumenti dell’età nuragica, il Pozzo sacro di Funtana Coberta. Scavato per la prima volta nel 1918 da Antonio Taramelli, è databile tra il 1200 a.C. e l’850 a.C. Il complesso occupa la parte centrale di un fondovalle chiuso ad Est da una modesta altura.

Il monumento si compone di un breve vestibolo e di un’angusta scala discendente coperta da solaio gradonato, cui segue una camera circolare semisotterranea coperta a tholos per la raccolta dell'acqua sorgente.

Dell'elevato sopravvive solo profilo della pianta a forma di serratura di chiave. Il vestibolo è parzialmente lastricato e privo di bancone. La scala di accesso alla camera circolare, costituita da 12 gradini coperti da altrettanti architravi degradanti, discende ad una profondità di 2,70 metri.

alt

Il vano a tholos, a pianta irregolarmente circolare, è alto circa 5 metri. Il paramento murario è realizzato con blocchi calcarei in opera sub quadrata con filari regolari. Il pavimento è costituito da un selciato realizzato con lastroni di calcare disposti a raggiera accuratamente connessi.

Sul pavimento, in posizione eccentrica, si apre la canna del pozzo rivestita da pietre di medie dimensioni disposte in filari. Il fondo del pozzo, a 5,20 metri di profondità, è scavato nella viva roccia dalla quale sgorga la vena acquifera.

alt

Informazioni utili

Viabilità: Dal centro dell’abitato di Ballao si prende la strada per Escalaplano. Dopo circa 1,5 km. si svolta a sinistra, si percorrono alcune centinaia di metri in una strada sterrata. Il monumento si trova a destra, a circa 30 metri dalla strada.

Accessibilità: agevole, raggiungibile con vettura propria.

Visita: accesso libero.

Tempo della visita: circa 1 ora. 

alt